| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube

Vagabondo : viaggiare con un click in modo responsabile

Basta un click su www.vagabondo.net e si parte con la fantasia per luoghi lontani e misteriosi, si è pronti per un giro culturale nelle capitali europee o semplicemente per una gita fuoriporta.

E grazie all’organizzatissimo portale per viaggiatori responsabili, la fantasia in breve si può trasformare in realtà. Vagabondo, su Internet dal 1999, si rivolge a chi ama organizzare i suoi viaggi per conto proprio, indipendenti e fuori dalle rotte del turismo di massa, senza acquistare "pacchetti preconfezionati" dalle multinazionali dell'industria del turismo.

Vagabondo, è cresciuto negli anni grazie all’esperienza dei tre soci fondatori: Fiamma, Matteo e Martino che hanno messo a punto un sito ricchissimo di informazioni (anche legali, ad esempio “come comportarsi in caso di vacanza rovinata”) e servizi per viaggiare low cost e connettersi con altri viaggiatori.

Su vagabondo si può creare il proprio profilo inserendo la propria fotografia, il proprio modo di viaggiare, i paesi visitati, creando una propria pagina per cercare compagni di viaggio nel Forum che è arrivato a oltre 21.000 iscritti. Grande successo riscuotono le pagine dei tanti gruppi locali che si incontrano sul web per organizzare insieme w.e. fuori porta o serate in città (il gruppo napoletano: http://www.vagabondo.net/post/raduno-vagabondi-napoli-e-dintorni-isole-comprese).

Nel sito ci sono sezioni dedicate a diverse tipologie di viaggi corredate da mappe, recapiti e informazioni dettagliate: trekking, in moto e in bicicletta, con i bambini, in iter rail.

L’etica sposata dai fondatori del sito è quella del Turismo Responsabile:"Esiste un modo di viaggiare la cui prima caratteristica è la consapevolezza: di sé e delle proprie azioni, anche quando sono mediate dal comprare (un biglietto, un regalo, una stanza per dormire); della realtà dei paesi di destinazione (sociale, culturale, economica, ambientale); della possibilità di una scelta meditata e quindi diversa. Questo è Turismo Responsabile: un viaggiare etico e consapevole che va incontro ai paesi di destinazione, alla gente, alla natura con rispetto e disponibilità. Un viaggiare che sceglie di non avallare distruzione e sfruttamento, ma si fa portatore di principi universali: equità, sostenibilità e tolleranza"(Associazione Italiana Turismo Responsabile www.aitr.org).

“Uno dei tanti motivi per cui mi sono impegnato in questo progetto è perché credo che, di fronte alle mille offerte del turismo di massa, ci sia bisogno di gridare con tutte le proprie forze che “Viaggiare è un'altra cosa”. Se fai rumore gli animali scappano e le persone si girano... se fai piano, invece, li vedrai fare ciò che facevano: viaggia in punta di piedi e vedrai il vero mondo.”- spiega Matteo (il suo nick è Finvarra).


Nella sezione “il caffè di Fiamma”, sono raccolti migliaia di resoconti di viaggio, video e immagini ed è possibile inserire i propri. Tra le sezioni più utili per i giovani: ostelli e sistemazioni economiche: un database che seleziona le offerte più vantaggiose fra circa 20.000 ostelli e alberghi economici; volare spendendo poco  la recensione di  circa 80 compagnie aeree a basso costo catalogate in base alle tratte coperte; agriturismo ai prezzi migliori- Rural Journey- centinaia di agriturismo sparsi in tutte le regioni italiane; viaggi last minute:una selezione dei veri last minute rispetto alla marea di offerte che fingono di esserlo.

Infine, c’è la sezione I Viaggi di Vagabondo, nata nel 2005 grazie a Sarita, più giovane arrivata nello staff vagabondo: escursioni, trekking, spostamenti e tutto ciò che può integrare un viaggio indipendente, ma sarebbe difficile da reperire in loco.

“In un mondo che va sempre più verso l'all-inclusive noi viaggiatori indipendenti ci affanniamo a dribblare i grandi tour operator, a trovare soluzioni economiche, a raggiungere luoghi sperduti con le nostre sole forze - spiega Sarita -. Perciò le nostre proposte, per viaggiatori indipendenti o per viaggi di gruppo, nascono sempre dalla collaborazione con piccole agenzie locali, specializzate in un turismo che metta in contatto con la cultura e la natura del luogo. Si dorme in piccole strutture locali, spesso a conduzione familiare, che non alterano il territorio come fanno gli alberghi di stile internazionale. La maggior parte dei soldi spesi per il viaggio andranno ad arricchire il tessuto micro-economico locale, non le grandi catene alberghiere o i grandi tour operator. Creiamo degli itinerari che oltre ai luoghi più famosi includano anche mete autentiche, luoghi al di fuori del turismo di massa”.
Tra le ultime innovative proposte dei Viaggi del Vagabondo la formula “free style”: a fare da guida nelle più belle città del mondo sono persone che ci vivono o ci hanno vissuto e conducono i viaggiatori dritto al cuore della cultura del luogo, grazie all’incontro con gli abitanti e la scoperta dei ritrovi meno turistici.

Alessandra del Giudice

Agenda

News

Venerdì, 29 Agosto 2014Un contributo versato con gusto
Venerdì, 29 Agosto 2014La domenica al museo, gratis
Venerdì, 29 Agosto 2014La generosità non si può tassare
Venerdì, 29 Agosto 2014Vandalizzata Insurgencia
Mercoledì, 27 Agosto 2014Autogestione del verde pubblico
Mercoledì, 27 Agosto 2014La città obliqua
Lunedì, 25 Agosto 2014Anziani e disabili in vacanza gratis
Venerdì, 08 Agosto 2014Riapre l’oasi degli Astroni
Giovedì, 07 Agosto 2014Nuovo look per il Centro Storico
Mercoledì, 06 Agosto 2014Nuovo personale per gli Scavi di Pompei
Martedì, 05 Agosto 2014Un razzo che parla napoletano
Martedì, 05 Agosto 2014Scuole più belle grazie agli LSU

Agenda

Domenica, 07 Settembre 2014Festa del Volontario e Sagra del Pesce
Sabato, 13 Settembre 2014Autismo, Disabilità e Sessualità
Lunedì, 15 Settembre 2014’O Curt Festival Party
Domenica, 21 Settembre 2014Brividi d’estate all’Orto Botanico